Scintille su Sky tra Di Canio, Bergomi e Capello sulla ripresa

Scintille su Sky tra Di Canio, Bergomi e Capello sulla ripresa

La ripresa della Serie A diventa l'occasione di uno scontro verbale tra Fabio Capello e Beppe Bergomi. Bundesliga? Si sono dimostrati seri come sempre, quando devono fare cose non indugiano. Contraccolpo psicologico? Non dimentichiamo che ci sono persone che stanno perdendo posti di lavoro, a cui non è ancora arrivata la cassa integrazione, cos'è chiedere 40 giorni di ritiro ai calciatori? Il calcio, dal punto di vista finanziario, ha bisogno di ripartire.

E Bergomi: "Non si può pensare di tenere questi ragazzi per quattro settimane di ritiro adesso e poi fargli iniziare il campionato". Non è piaciuta nemmeno ai club che hanno avanzato difficoltà logistiche per l'organizzazione e la permanenza del gruppo squadra. "Dobbiamo cercare di dare qualcosa agli italiani, senza dimenticare l'indotto per chi ci lavora". Sono ragazzi giovani, ognuno ha una sensibilità diversa. Un parere, quello di Capello, che scatena la replica piccata di Bergomi: "Bravo, sei demagogico. Non tiriamo in ballo il fatto che guadagnano tanto".