Salvini sgancia la bomba: "Facciamo giocare la Juventus al San Paolo"

Salvini sgancia la bomba:

Salvini, commentando le parole del ministro Giuseppe Provenzano. "Non è un aiuto a aziende o lavoratori, ma un regalo alla malavita e una sanatoria per migliaia di persone che non lavorano, bensì bivaccano", ha detto il leader della Lega in una diretta Facebook. "Visto che l'Italia partecipa del 14% del capitale della banca".

Adesso con l'intervista al Wall Street Journal, Giancarlo Giorgetti in pratica un po' come aveva detto Marco Mori ha spiegato Oltreoceano quella che sarebbe la linea ufficiale della Lega di fronte alle questioni più importanti.

Per quanto riguarda le regolarizzazioni, "questa sanatoria è come quella di Maroni del 2009?" Infatti, "come democratico", si dice convinto che il voto rappresenti "sempre una cosa positiva, ma questa non è una situazione normale", aggiunge Giorgetti: gli aiuti del governo "sono morfina distribuita alla popolazione, qualcosa che può anche avvelenare una campagna elettorale". "Una cosa - ribadisce - è allungare il permesso di lavoro a chi ha già un contratto di lavoro e per me ha un senso, un conto e sanare indiscriminatamente chiunque ci dica io ero in Italia prima del 8 marzo 2020".