Rosario del Papa in mondovisione contro la pandemia: con lui un’infermiera e un sopravvissuto al Covid

Rosario del Papa in mondovisione contro la pandemia: con lui un’infermiera e un sopravvissuto al Covid

In diretta e in mondovisione dalla Grotta di Lourdes nei Giardini Vaticani, alle ore 17:30, il Papa sarà dunque ancora una volta vicino all'umanità in preghiera, per chiedere alla Vergine aiuto e soccorso nella pandemia. "At 1,14)". Su questo tema papa Francesco, unendosi ai Santuari del mondo che a causa dell'emergenza sanitaria hanno dovuto interrompere le loro normali attività e i loro pellegrinaggi.

L'iniziativa promossa dal Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, vedrà il coinvolgimento di famiglie e di uomini e donne rappresentanti dei settori più coinvolti nella pandemia, ai quali saranno affidate le decine del Rosario.

"Ai piedi di Maria - conclude il comunicato - il Santo Padre porrà i tanti affanni e dolori dell'umanita, ulteriormente aggravati dalla diffusione del Covid-19".

Saranno in collegamento i più grandi Santuari da tutte e cinque i continenti. Ad esempio dall'Europa, Lourdes, Fatima, San Giovanni Rotondo, Pompei e Częstochowa (Polonia); dagli Stati Uniti d'America il Santuario di Immaculate Conception (Washington D.C.); dall'Africa il Santuario di Elele (Nigeria) e di Notre-Dame de la Paix (Costa d'Avorio); dall'America Latina il Santuario di Nostra Signora di Guadalupe (Messico), di Chiquinquira (Colombia), di Lujan e di Milagro (Argentina).