Quarantena per chi entra in Gran Bretagna

Quarantena per chi entra in Gran Bretagna

I funzionari sanitari effettueranno i controlli a campione per verificare il rispetto delle norme.

Nel corso della conferenza stampa quotidiana tenutasi come di consueto a Downing Street, la ministra dell'Interno Patel ha illustrato la nuova ordinanza con le seguenti parole: "Mentre il mondo sta riemergendo da quello che speriamo sia stato il picco peggiore della pandemia, noi dobbiamo guardare alla sicurezza della popolazione britannica e ridurre il rischio di nuovi contagi attraverso i nostri confini". Nella prima parte Boris Johnson aveva parlato di immunità di gregge non chiudendo nessuna attività.

Chi non rispetta la quarantena rischia una multa di mille sterline (1.116 euro). E in caso di recidività la sanzione può raggiungere anche le cinque sterline. Per gli stranieri che si rifiuteranno a comunicare l'indirizzo dove trascorreranno l'isolamento domiciliare potrebbe essere negato l'ingresso.

Misure rigide che rischiano di mettere in seria difficoltà il turismo inglese.

La Francia "deplora" la decisione sulla quarantena di 14 giorni adottata dalla Gran Bretagna nei confronti dei viaggiatori provenienti dall'estero e si "tiene pronta" ad adottare "misure di reciprocità" non appena il dispositivo britannico entrerà in vigore: è quanto afferma il ministro dell'Interno di Parigi in una dichiarazione all'agenzia France Presse.

Nelle ultime ore, il Governo britannico ha reso noto questa sera il via libera alla sperimentazione nel Regno di un nuovo tipo di tampone per la verifica dell'eventuale contagio da Coronavirus che non richiede di essere esaminato in laboratorio e offre risultati entro 20 minuti.