MotoGp, cancellate le gare di Silverstone e Phillip Island

MotoGp, cancellate le gare di Silverstone e Phillip Island

Salvo il Gran Premio di Misano Adriatico (6 e 13 settembre).

La stagione 2020 di MotoGP dovrà fare a meno dei round in Gran Bretagna e Australia.

La revisione dei calendari di tutte le categorie non hanno però dato scampo né a Silverstone, dove la gara era in programma il weekend del 28-30 agosto, e né a Phillip Island il 23-25 ottobre.

Il calendario 2020 della MotoGp sarà orfano dei Gran premi di Gran Bretagna e Australia. Questa cancellazione porta con sé anche l'annullamento della British Talent Cup. Voglio ringraziare gli stoici fan britannici per la loro pazienza e il loro supporto. "Dobbiamo ora guardare al 2021 quando Silverstone ospiterà di nuovo la più veloce e storica gara nel calendario del MotoGP™ e lavoriamo sodo perché sia un appuntamento eccezionale per tutti".

"Siamo molto delusi dal fatto che i fan della MotoGP di Victoria, dell'Australia e a livello internazionale non avranno la possibilità di vedere i migliori piloti del mondo competere su uno dei migliori circuiti al mondo, ma è stata presa la giusta decisione. L'Australian Motorcycle Grand Prix tornerà ad essere protagonista più che mai nel 2021". "Non vediamo l'ora di tornare a Silverstone e Phillip Island il prossimo anno per altre battaglie incredibili".

Tra i più dispiaciuti per la decisione c'è Carmelo Ezpeleta, CEO della Dorna: "Sono rattristato di dover annunciare la cancellazione di questi eventi iconici". Silverstone e Phillip Island sono sempre stati due degli appuntamenti più emozionanti della stagione. Da parte di Dorna vorrei ringraziare ancora una volta gli appassionati per la comprensione e la pazienza che ci stanno dimostrando mentre aspettiamo che la situazione migliori.