È morta a 32 anni Alice Severi, ex bambina prodigio del pianoforte

È morta a 32 anni Alice Severi, ex bambina prodigio del pianoforte

È morta a 32 anni nella sua Domodossola Alice Severi, la bambina ormai diventata donna che aveva imparato a suonare Beethoven, Chopin e Mozart prima ancora dell'alfabeto. È stata ritrovata priva di vita nell'abitazione in cui viveva con la madre nel centro della città. Quello di Alice era un nome che era diventato famoso ormai più di venti anni fa, quando - a soli sette anni - aveva vinto il premio internazionale Stresa per giovani pianisti, superando ragazzi molto più grandi di lei e arrivati da tutta Europa. A nove anni a Milano suona, applaudita, per le Serate Musicali e a Torino per l'Unione Musicale.

Domodossola, ex bambina prodigio del pianoforte trovata morta in casa
È morta a 32 anni Alice Severi, ex bambina prodigio del pianoforte

Un talento naturale al pianoforte, riconosciuto da quanti hanno potuto ascoltare la sua musica. Dopo il diploma al conservatorio di Cremona nel 2007, si è esibita sui palcoscenici più importanti del mondo. Inoltre aveva anche un sito ufficiale dove si trova la sua biografia. In Italia invece era stata ricevuta dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, come riconoscimento per la sua bravura. Gli ultimi video su Youtube risalgono a due anni fa e nelle descrizioni delle sue portentose performance si legge la presentazione che fa di se stessa come 'insegnante di pianoforte a Domodossola (Verbano-Cusio-Ossola)' e l'invito ai più giovani a partecipare alle sue lezioni, inserendo tra le motivazioni principali: "La musica aiuta anche gli adolescenti a controllare le proprie emozioni e aiuta a far fronte a situazioni difficili e problemi relazionali". Per questo motivo, la Severi si era rivolta altrove, canalizzando diversamente i suoi interessi e il suo talento.