Meloni: "Vergognose parole di Saviano da Fazio: chieda scusa ai commercialisti"

Meloni:

Ospite nel talk domenicale di Fabio Fazio che il prossimo anno potrebbe tornare su Rai Tre, il noto scrittore napoletano ha dato una versione personale del problema.

"L'usura non si e' mai fermata". "I politici che per pochi voti attaccano me e fingono di non vedere questo sono complici".

VITERBO - Ancora una volta Roberto Saviano nell'occhio del ciclone. Lo scrittore napoletano ha preso di mira i commercialisti, sostenendo che rappresentano una delle strade attraverso cui la criminalità organizzata viene a conoscenza delle aziende o delle persone in crisi economica.

"Un uomo paladino della legalità - afferma Fabrizio Russo, Presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili del Tribunale di Benevento - ha la piena consapevolezza che le denunzie dei reati vanno rese all'Autorità giudiziaria preposta, in maniera precisa e circostanziata, e non genericamente "sciorinate" in una trasmissione televisiva". Le dichiarazioni di Saviano hanno suscitato le vibrate proteste di migliaia di professionisti della categoria che ne stigmatizzano la genericità e l'irresponsabilità. Sa che se anche non hai una casa di proprieta', quando la minaccia dell'usura incombe, tu muoverai ogni cosa possibile per ridare quei soldi. C'è una fretta a prendere negozi, aziende. "Siamo i primi interlocutori delle aziende e delle famiglie, ma siamo sempre di più i primi collaboratori dello Stato negli incarichi". I commercialisti negli ultimi mesi sono stati impegnati a lavorare duramente e l'accusa dello scrittore è inaccettabile. "Esprimiamo ai commercialisti italiani e ai loro rappresentanti istituzionali la nostra solidarieta' e la stima per il servizio che garantiscono alle imprese e per il ruolo che svolgono a sostegno e a supporto dell'economia italiana e del sistema produttivo del Paese".

"Come fa la criminalità organizzata a trovare i propri clienti?". Dichiarazioni che hanno fatto scalpore, quelle dello scrittore. Tutte le associazioni di categoria, che rappresentano il mondo dei commercialisti, hanno manifestato il proprio sdegno per queste affermazioni e allo stesso presidente Miani sono arrivate molte mail di persone indignate. Siamo perfettamente consapevoli che anche la nostra realtà, come tutte le realtà, ha a volte al suo interno qualche mela marcia. Fratelli d'Italia, con un post su Twitter, ha invitato Saviano a scusarsi, parlando di "parole ingiuriose" e insulti "a vanvera".

"Quindi carissimo dottor Saviano - ha rimarcato il numero uno dei giovani commercialisti italiani -, non sappiamo quali usurai tu conosca e perché tu abbiano detto che sono stati dei commercialisti a segnalare loro i clienti".