Lenzuolo bianco dal Comune in ricordo della strage di Capaci

Lenzuolo bianco dal Comune in ricordo della strage di Capaci

L'iniziativa promossa dall'Anci fa seguito alla proposta di Maria Falcone, presidente della Fondazione intitolata a suo fratello Giovanni, di dedicare la giornata a tutti coloro che, in questi mesi, si sono prodigati, con abnegazione e grande senso del dovere, nella difficile gestione dell'emergenza sanitaria "anche a rischio della vita - ha affermato Maria Falcone -".

"Se la mafia, come sosteneva Falcone, è un'organizzazione criminale che, come qualunque altra, avrà prima o poi una fine - ha dichiarato Giovanni Puglisi, Presidente della Conferenza dei Rettori Siciliani e Rettore di Enna - allora l'impegno dell'università siciliana, di tutta l'università italiana, è fare in modo che la sua fine sia quanto più vicina possibile, favorendo la crescita sempre più ampia e convinta della coscienza civile contro ogni forma di criminalità mafiosa".

28 anni dopo la strage di Capaci a che punto siamo nella lotta alla mafia.

L'istituto comprensivo "Mattia Preti di Taverna, dirigente scolastico Giuseppe Eburnea, si mobilità per sabato 23 maggio 2020: giornata nazionale della legalità anche in ricordo di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta". Nei giorni precedenti l'anniversario una serie di artisti, attori e musicisti italiani con piccoli video, che verranno trasmessi sui canali social della Fondazione Falcone, del ministero dell'Istruzione e di PalermoChiamaItalia inviteranno i cittadini ad appendere un lenzuolo bianco dal balcone di casa e ad affacciarsi tutti insieme alle 18 del 23 maggio. Quest'anno, peraltro, la Splendid della Snav, usata tradizionalmente per l'evento, è stata trasformata in ospedale galleggiante per gli ammalati di Covid-19. Alle 12 nella Chiesa di San Domenico, il Pantheon di Palermo in cui è stata traslata la salma del giudice Falcone, verrà celebrata una messa. Alle 17.58 sotto l'Albero Falcone, come ogni anno, ma stavolta senza la partecipazione dei cittadini e alla sola presenza di esponenti delle forze dell'ordine e dei familiari delle vittime, ci sarà il tradizionale momento del "Silenzio" suonato da un trombettiere della Polizia di Stato.