Lamborghini Huracan EVO Rear-Wheel Drive Spyder, trazione posteriore e guida all’aria aperta

Lamborghini Huracan EVO Rear-Wheel Drive Spyder, trazione posteriore e guida all’aria aperta

Un vero bolide. A capote chiusa o abbassata (si ripiega sotto al cofano posteriore in 17 secondi, anche mentre si guida, fino a una velocità di 50 km/h), la nuova supersportiva della Casa del Torro assicura un sound straordinario prodotto del potente V10 aspirato, in grado di sprigionare 610 CV e una coppia di 560 Nm, al pari della versione Coupé. Potenziando al contempo l'equilibrio e il dinamismo della vettura a trazione posteriore, qualunque sia la posizione della capote. La configurazione del gruppo motopropulsore a trazione posteriore offre un'esperienza di guida fisica senza filtri per il massimo coinvolgimento.

Nome in codice "EVO RWD Spyder": debutta così la nuova Huracan, una delle Lamborghini più divertenti della storia (sempre che si possa considerare "noiosa" qualcosa che esca dallo stabilimento di Sant'Agata Bolognese.).

In modalità SPORT, invece, ci si può divertire con una guida più aggressiva e ruote posteriori libere di slittare in fase di accelerazione.

Davvero sofisticata l'architettura costruttiva, che sfrutta una carrozzeria di alluminio e resina termoplastica e poggia su un telaio ibrido di alluminio e fibra di carbonio, con un peso a secco di 1509 kg. La distribuzione del peso tra parte anteriore e posteriore secondo un rapporto 40/60, con un sistema di sospensioni a doppio triangolo e quadrilateri sovrapposti e ammortizzatori passivi, garantisce al conducente un ottimo feedback.

Adeguato l'impianto frenante, i dischi freno sono in acciaio ventilati e forati a croce, i cerchi Kari sono da 19 pollici, gli pneumatici sono dei Pirelli PZero sviluppati appositamente; in presenza dei freni in carboceramica è possibile optare per cerchi da 20 pollici. Sfoggia un nuovo splitter anteriore e alette verticali accompagnate da prese d'aria anteriori più ampie e ben definite.

Che questa sia chiusa o abbassata, la Spyder si conferma una vera Lamborghini e le sue linee inimitabili - si legge nel comunicato rilasciato dalla Casa - confermano il dinamismo di look e prestazioni. "Al centro della console è presente uno schermo da 8,4" touchscreen, che gestisce la connettività e l'infotainment in abitacolo integrando Apple CarPlay. Il propulsore 10 cilindri da 5,2 litri, sviluppando una potenza di 610cv e 560Nm di coppia a 6500 giri/min, spinge la nuova Lamborghini Huracan EVO RWD Spyder da 0-100 km/h in 3,5 secondi e da 0-200 in 9,6 secondi, rispettando le norme antinquinamento Euro 6 LEV-3.