Giornata dell’Africa: CUAMM traduce parole in azioni nei giorni del COVID

Giornata dell’Africa: CUAMM traduce parole in azioni nei giorni del COVID

"Per ora Covid-19 ha fatto un atterraggio morbido in Africa e al continente è stato risparmiato l'elevato numero di morti che hanno devastato altre regioni del mondo", ha affermato Matshidiso Moeti, direttore regionale dell'Oms per l'Africa, "ma non dobbiamo lasciarci cullare dal compiacimento poiché i nostri sistemi sanitari sono fragili e sono meno in grado di far fronte a un improvviso aumento dei casi". Il nodo più critico riguarda la fragilità dei sistemi sanitari africani. "Non possiamo rimanere indifferenti e fermi, abbiamo visto la sofferenza causata dal virus da vicino". Ad ora ci sono 3100 morti confermate nel continente. Per questo Medici con l'Africa Cuamm sta lavorando a diversi livelli, con le autorità sanitarie locali, per sostenere i sistemi nella gestione dell'epidemia, sia supportando i ministeri locali, sia predisponendo piani di contenimento negli ospedali e nelle comunità in cui è presente.

In Sierra Leone fa parte della task force nazionale creata contro il virus e, gestendo il servizio nazionale di ambulanze Nems, ha destinato in tutto il Paese dei mezzi dedicati al prelievo di pazienti sospetti.

Nei 23 ospedali africani in cui è presente, l'organizzazione umanitaria ha creato nuovi sistemi di triage all'accettazione dei malati, separando le zone di accesso, con isolamento dei casi dubbi di Covid-19, per impedire che gli ospedali diventino luogo di trasmissione del virus.

Da Roma, alle 18.30, sulla pagina facebook di Amref Africa Italia sarà possibile seguire la diretta live in onore dell'Africa con moltissimi ospiti speciali, tra cui Fiorella Mannoia, Simone Cristicchi, Giobbe Covatta, Caterina Murino, Pif, Saba Anglana, Salvatore Marino, Sonny Olumati, Miriam Ayaba, Mama Marjaj, gli autori di Lercio, Piotta e tanti altri. Come tutti gli altri diritti dei popoli può essere conquistato solo nella lotta e attraverso la lotta dei popoli. Oggi più che mai, a una settimana dalla fine del lockdown in Italia, Medici con l'Africa Cuamm propone "Parole con l'Africa": un'iniziativa per ricordare che nel gioco della vita e del futuro di questo nostro mondo siamo tutti uniti, in un solo respiro e in unico abbraccio. Perché, come diciamo da sempre, la salute dell'Africa è la salute del Mondo intero. Perché anche loro, ognuno con la sua arte e professione, sentono forte quel richiamo di libertà, di giustizia, ma - sono sicuro - anche di ricchezza, speranza e fiducia che viene dall'Africa.