Fiorello compie 60 anni, Jovanotti: 'il più grande uomo di spettacolo'

Fiorello compie 60 anni, Jovanotti: 'il più grande uomo di spettacolo'

Il Peter Pan della tv è uno degli uomini di spettacolo più amati in Italia.

Poi la rinascita, dovuta anzitutto a due incontri fondamentali: quello con Susanna Biondo, nel 1996, la donna che sposerà nel 2003 e che gli regalerà la figlia Angelica (oltre ad Olivia, nata da una precedente unione della Biondo, e che Fiorello ha sempre considerato come una figlia), e quello con il produttore bolognese Bibi Ballandi che lo farà approdare su Rai1 nel 2001 con il suo primo one man show "Stasera pago io".

Nato a Catania il 16 maggio 1960, ma cresciuto ad Augusta, primo di quattro fratelli: Anna (negoziante), Catena (scrittrice e conduttrice) e Giuseppe (attore), nel corso della sua lunga e variegata carriera, Fiorello ha fatto davvero di tutto. Quanto al ritorno sul palco dell'Ariston, anche qui gag a piovere sulle dirette Instagram con l'amico Amadeus: "Mi convincerà pure stavolta..."

A ricordarci la sua età è stato lo stesso conduttore e intrattenitore poche settimane fa, reagendo con ironia quando si ventilava l'idea del prolungamento della quarantena per i sessantenni e postando un video sui suoi profili social: "Amici, noi siamo a rischio e dobbiamo essere protetti, siamo come il panda, il colibrì dell'Himalaya". Siamo in via di estinzione quindi cari sessantenni, so che pensavate di essere ancora giovani e invece no, rientriamo nella categoria a rischio. "Ligabue, tu non puoi uscire... e pensa Baglioni e Venditti... proprio chiuderli... chiuderli". "A Sanremo 2020 ci ha raccontato il suo Sanremo del cuore". Si chiamava Nicola, era appuntato radiotelegrafista nella Guardia di Finanza, "assomigliava a Clark Gable", morì all'improvviso a una festa. Il 29 gennaio 2018, dopo 26 anni, torna su Radio Deejay con Il Rosario della sera. "È per questo che Sanremo ancora oggi mi prende la gola". È il vincitore annunciato, arriverà quinto ("ero un cretino, avevo non sapevo più chi ero"). Ma di strada ne ha fatta tanta. Come imitatore tra i personaggi riproposti con risultati quasi sempre esilaranti sono oltre 100.

C'è del
Auguri a Rosario Fiorello Un ragazzino di 60 anni

Poi, tra il 2001 e il 2008, arriva il grande successo di "Viva Radio2", e poi il suo "Fiorello Show" nel 2009 su Sky.

Ma nella carriera di Fiorello, sopravvissuta anche ad una bocciatura di Baudo (che non lo volle a "Fantastico" nel 1986 e più avanti ammise "ho preso una toppata gigantesca"), c'è molto di più.

Così, lontano dal prime time per qualche anno, si dedica da pioniere negli anni a seguire all'improvvisazione dell'Edicola Fiore, un format originariamente nato sul web, passato poi a radio e tv, in onda prima da un'edicola poi dal suo bar di quartiere.

Le sue performance più recenti sono state l'appuntamento quotidiano di "Viva RaiPlay", e anche qui non si è dimenticato dell'amico Vincenzo Mollica, e soprattutto la partecipazione, al fianco del suo amico storico Amadeus, all'ultima edizione del Festival di Saremo.