De Luca lancia la campagna "No boor"

De Luca lancia la campagna

Infine un accenno al fatto che il tempo delle feste non è ancora giunto: "Ne approfitto per ribadire che non sono consentite le feste a casa - afferma ancora -".

Lo prevede l'ordinanza emessa dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Io mi devo occupare di una città complessa, complicata ma che è piena di energia e che vuole ripartire. I nostri spostamenti saranno monitorati, secondo De Luca, per tutelare la salute pubblica, eppure sono in tanti coloro che non vedono di buon occhio questa novità che sembra estrapolata da film e romanzi distopici. "È incredibile, è paradossale ma è così".

MOBILITA' INTERREGIONALE. "Apprezzo le ultime dichiarazioni del ministro Boccia per il quale l'apertura della mobilità interregionale non è scontata ma subordinata alla situazione epidemiologica".

"Bene la posizione di Francesco Boccia, è una posizione ragionevole che mi convince". "La Campania si propone come regione all'avanguardia anche per il futuro, daremo misure di sostegno ad Ariano Irpino e al Vallo di Diano".

Su alcune questioni De Luca pretende risposte chiare dal Governo, tra cui l'eliminazione dei comuni campani ex "Zone Rosse" dal Fondo del decreto Rilancio, tra cui il Vallo di Diano e Ariano Irpino. "Aspettiamo risposte dal Governo". In questi anni sono andati in crescendo comportamenti irragionevoli. "È un altro degli elementi di novità che abbiamo registrato in questa crisi".

MOVIDA. "Basta rincretinirsi con gli alcolici". Teniamo bloccata la movida, con la chiusura dei baretti alle 23. "Tornare alla normalità non può significare che si può tornare a fare quello che si faceva prima", ha aggiunto il governatore, che ha chiesto un impegno massiccio delle forze dell'ordine. "Fare in modo che non ci siano solo rumori e 'ammuina'".

"Approfittiamo per fare una campagna cafoni zero, no boor".

Questa settimana si sono tenute le riaperture di quasi tutte le attività.