Coronavirus, in America Latina s'aggrava il bilancio

Coronavirus, in America Latina s'aggrava il bilancio

In totale in America Latina sono stati registrati più di 423'000 casi e le vittime sono oltre 24'000.

L'America Latina vive una forte impennata della pandemia, con l'incremento ogni 24 ore di 20.000 contagi e oltre 1.000 morti, oggi 24.241. E' quanto si emerge da una statistica elaborata dall'ANSA per 34 nazioni e territori latinoamericani. Segue poi il Perù che accumula, nonostante una popolazione non grande (32 milioni), 76.306 contagiati e 2.169 morti. Nella classifica con più di 5.000 contagi si posizionano quindi Ecuador (30.486 e 2.334), Cile (34.381 e 346), Colombia (12.930 e 509), Repubblica Dominicana (11.196 e 409), Panama (8.783 e 252) e Argentina (6.879 e 329). La drammatica situazione di alcuni Paesi potrebbe dipendere dalle misure adottate dai governi nei giorni scorsi, che hanno tentato di allentare il lockdown per provare a ridurre gli effetti negativi sull'economia e una povertà sempre più dilagante tra le famiglie. Il ministro della Sanità di Lima ha, però, fatto sapere che sono più di 24mila le persone guarite.

Secondo il più recente conteggio, i primi dieci Paesi da soli concentrano la quasi totalità dei contagi e dei morti (rispettivamente 372.337 e 21.060).