Chiara Ferragni e Fedez separati post quarantena, com’è andata

Chiara Ferragni e Fedez separati post quarantena, com’è andata

Andrea Villa è diventato famoso a Torino per i manifesti che vengono affissi per lo più di notte alle fermate dei bus.

La rappresentazione prende spunto dalla conversione (tanto dibattuta) di Silvia Romano e intende far riflettere sulla presunta superiorità dell'Occidente.

"In questo lavoro - dice Andrea Villa - pongo una domanda allo spettatore: tu pensi che la cultura islamica sia inferiore perché limita il ruolo della donna? Ma la libertà non è data solamente dal vestito, ma anche dalla posizione sociale e il ruolo che l' essere umano ha nel presente". Secondo il Banksy torinese "le donne occidentali non sono molto più libere di quelle islamiche, poiché devono sottostare ai dettami dell'estetica consumistica". Aggiunge: "Il velo cela il corpo, quindi viene posta l'attenzione più sulla personalità della donna che sulla sua presenza fisica".

La scelta dell'imprenditrice italiana, conosciuta in tutto il mondo, non è casuale: "La donna occidentale spesso deve essere di successo e piacente, come Chiara Ferragni, e deve anche avere molti followers per essere valorizzata". Questo finisce con l'omologare le donne, rendendole tutte uguali "creando lo stesso effetto omogeneo del chador". Non siamo una società più libera, siamo solo una società diversa. In tutto e per tutto simili a manifesti pubblicitari, le elaborazioni artistiche di Villa non sono altro che fotomontaggi ma riescono a trasmettere un messaggio con la stessa efficacia della vera pubblicità.

Con la Fase 2 per l'emergenza Coronavirus la coppia è lentamente tornata a una vita quasi normale, e i due si sono mostrati mentre si concedevano una passeggiata all'aria aperta insieme al piccolo Leone.