Coronavirus, Protezione Civile: "Purtroppo altri 837 decessi, il totale diventa 12429"

Coronavirus, Protezione Civile:

Continua a calare la percentuale di nuovi infetti: nelle ultime 24 ore è del 5,6%.

La Protezione Civile, inoltre, lo ricordiamo, è scesa in campo anche per far arrivare in Italia quantitativi importanti di dispositivi di protezione, i quali scarseggiavano e scarseggiano ovunque. I deceduti sono 12.428, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l'Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. I guariti sono 14.620, 1.590 in più rispetto a ieri. L'assessore al welfare, Giulio Gallera, ha diramato il bollettino giornaliero. Infine il numero dei guariti è arrivato a 10.885, con un incremento di 548 soggetti guariti.

Il commissario per l'emergenza Angelo Borrelli nella giornata di domenica ha comunicato che i casi di soggetti positivi nel nostro Paese erano 73.880, ossia 3.815 in più rispetto a sabato. Adesso a rimediare arriva un nuovo sistema pubblico e trasparente che rende noti i dati delle ripartizioni di questi preziosi materiali in ogni parte del territorio italiano: è il sistema 'Analisi distribuzione aiuti (Ada)', annunciato oggi dal commissario per l'emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, nel corso della conferenza stampa alla Protezione civile. L'indice è puntato in particolare contro la scellerata discesa verso sud, in Campania, Puglia, e Sicilia in particolare, di decine di migliaia di lavoratori, quando sono state applicate le prime misure restrittive dal Governo Conte.

Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 97.689.

Covid-19, attività chiuse fino a Pasqua. Al vaglio, ora, varie ipotesi in merito alla riapertura delle attività e delle scuole.