Coronavirus, pronto per i test il "vaccino cerotto". A scoprirlo ricercatore barese

Coronavirus, pronto per i test il

Secondo quando riportato dal quotidiano nazionale nel pomeriggio di oggi, il vaccino in fase sperimentale è stato chiamato "PittCoVacc" e sarebbe un particolare cerotto, dotato di 400 microaghi che non penetrano profondamente nella pelle e si sciolgono in pochi minuti, senza causare dolore e sanguinamento, che rilascia l'antigene che scatena la risposta immunitaria, la subunità S1 della proteina virale "spike". I risultati sono stati buoni anche perché lo stesso vaccino è in grado di rilasciare un principio attivo nella pelle. "Una volta testato sui topi, il vaccino, che ha la forma di un cerotto grande come un'impronta digitale, produce anti corpi specifici per Sars-CoV-2 in quantità ritenute sufficienti per neutralizzare il virus", recita un comunicato. In caso di esito positivo dello studio, tuttavia, la diffusione del vaccino-cerotto non sarà immediata.

Andrea Gambotto, il ricercatore italiano della University of Pittsburgh School of Medicine, ha confermato che i test sui topi hanno dato esiti positivi e che entro il prossimo mese il vaccino potrà già essere sperimentato sugli individui. Dagli Stati Uniti, dove presso il Kaiser Permanente Washington Research Institute di Seattle è da oltre 10 giorni in fase di sperimentazione umana un vaccino contro il coronavirus, arriva notizia di un nuovo vaccino che nell'arco di un paio di mesi potrebbe velocizzare le tappe della sperimentazione e diventare un presidio di massa.

I ricercatori hanno inoltre usato un approccio innovativo per somministrare il vaccino basato sull'impiego di un vettore a micro-aghi, che ne aumenta la potenza. "La prospettiva è quello di inserirlo insieme al vaccino dell'influenza stagionale".

"La nostra capacità di sviluppare rapidamente questo vaccino è il risultato della collaborazione tra scienziati con competenze in diverse aree di ricerca che lavorano con un obiettivo comune", ha continuato Louis Falo, M.D., Ph.D., coautore senior e professore e direttore del Dipartimento di dermatologia della Facoltà di Medicina dell'Università di Pittsburgh e Upmc.

COVID-19 Vaccine Candidate Shows Promise from University of Pittsburgh on Vimeo.