Bollettino Covid-19: 93 decessi in meno rispetto a ieri, più 2.200 guariti

Bollettino Covid-19: 93 decessi in meno rispetto a ieri, più 2.200 guariti

Il DATO più IMPORTANTE: i pazienti ricoverati con sintomi sono 26.893; di questi 2.936 (-143, -4.6%; ieri erano stati -107) mentre 76.778 sono in isolamento domiciliare fiduciario. Dall'inizio quindi dell'entrata in vigore delle misure di contenimento si registrano 1.800 persone controllate dagli agenti alle quali è stata chiesta l'autodichiarazione per lo spostamento in atto, valida fino al 3 maggio solo per motivi di comprovate esigenze lavorative, di necessità primaria o per urgenti e inderogabili motivi di salute o assistenza a persone fragili. Di questi: 2.936 sono ricoverate in terapia intensiva, ovvero 143 in meno rispetto a ieri, mentre quelle ricoverate nei reparti ordinari sono 26.893, cioè 750 in meno rispetto a ieri. Oggi sono stati 575 i nuovi morti, con il totale che ha così raggiunto quota 22.745.

E a proposito di presidi di protezione, l'amministrazione comunale ha pubblicamente ringraziato, attraverso i suoi canali social, la famiglia Dellavalle, che, in memoria del papà Aurelio, ha donato 3.000 mascherine di tipo chirurgico e 5,5 litri di gel igienizzante al Comune di Agliano (e altrettanto alla Croce Verde di Nizza) e 500 mascherine e gel alla locale stazione dei carabinieri. Ovviamente il tutto appare più complicato perché si tratta di un virus praticamente sconosciuto, di cui si sta scrivendo tutto dalla A alla Z. Dal 1 febbraio al 15 aprile il numero di decessi totali, Covid-19 positivi (confermati da tampone) e con sintomi simi-influenzali sono quasi 7mila.

"La gran parte dei decessi è avvenuta nella seconda metà di marzo in corrispondenza col picco dell'infezione nel nostro Paese" ha sottolineato Graziano Onder, direttore del dipartimento Malattie cardiovascolari, endocrino-metaboliche e invecchiamento dell'Iss. D'altronde lo stesso Trump aveva avvisato che gli States si preparavano ad entrare nelle due settimane più difficili.