"Supervirus in laboratorio": il servizio choc che fa discutere

"Ne esce un supervirus che potrebbe colpire l'uomo". La realtà dei fatti è però ben diversa, dato che la bio-ingegnerizzazione mostrata nel servizio riguarda un agente patogeno della famiglia sì dei coronavirus ma assolutamente non correlato con il Sars-CoV-2 protagonista della pandemia di questi ultimi mesi.

Un parere scientifico è invece arrivato dall'epidemiologo Enrico Bucci che, intervistato da Rainews24, ha sottolineato: "Il Covid-19 non è lo stesso virus creato in laboratorio dai cinesi nel 2015 che non aveva capacità epidemica". Chi ci dirà la verità? Di Maio attivi subito tutti gli accertamenti del caso.

L'ipotesi che il coronavirus Sars-CoV-2 fosse stato creato artificialmente in laboratorio e poi diffuso (intenzionalmente o meno) tra la popolazione è circolata massicciamente nelle ultime settimane, pur non trovando alcun riscontro all'interno della comunità scientifica. "Tranquilli, è naturale al 100%, purtroppo", ha scritto il virologo Roberto Burioni su Twitter. "Ho referenze che non è cosi" "Non ho visto il servizio, ma ho referenze che non è così". Inoltre del nuovo coronavirus Sars-cov-2 si conosce come prima fonte il pipistrello, mentre questo ha anche materiale dei topi. "Come avevamo spiegato nel nostro articolo del 4 marzo 2020, nessuno degli esperti che hanno studiato il genoma del Sars-cov-2 lo ha identificato con il virus del 2015 di cui parla TGR Leonardo", scrive Open.

Conclusioni? Il virus della Rai non è una fake news perché quelle erano le conoscenze nel 2015, ma "non ha nulla a che fare con il nuovo coronavirus e non è una prova che l'attuale Covid-19 sia nato in laboratorio". Tra questi il direttore della testata regionale Rai, Alessandro Casarin, che ha spiegato: "Il servizio del 16 novembre 2015 andato in onda nella rubrica "Leonardo" del TgR è tratto da una pubblicazione della rivista Nature. Dalla Lega interrogazione urgente al presidente del Consiglio e al Ministro degli Esteri". Anche Lucio Malan, vicecapogruppo vicario dei senatori di Forza Italia, accenna proprio al programma Tgr Leonardo: "Rai Tre parlò dell'esperimento definendolo inquietante e pericoloso per l'uomo". "Un gruppo di ricercatori cinesi - dice - innesta una proteina presa dai pipistrelli sul virus della Sars, la polmonite acuta, ricavato da topi".