Primo test di vaccino sull'uomo

I primi test del vaccino per il coronavirus sugli esseri umani sono cominciati oggi a Seattle. In base a quanto riportato da Tgcom24, la sperimentazione è avvenuta al Kaiser Permanente Washington Health Research Institute e i futuri test vedranno coinvolte 45 persone che non presentano patologie pregresse.

L'Associated Press ha riferito che il primo partecipante allo studio ha ricevuto l'iniezione all'interno di una sala per gli esami e molti altri attendono il test, che prevede per 45 volontari due dosi, a distanza di un mese.

Il test coinvolgerà 45 volontari giovani e in buona salute, che riceveranno diverse dosi del vaccino studiato dal NIH in collaborazione con Moderna. Lo scopo dell'esperimento è vedere se il vaccino comporta effetti collaterali, ed è il primo passo per una sperimentazione più vasta.

"Tutti vogliono fare quello che possono nel corso di questa emergenza" ha dichiarato la dottoressa Lisa Jackson, che fa parte del team di ricerca. Non è l'unico potenziale vaccino in cantiere. Stando a quel che si apprende, le dosi del possibile vaccino sono state sviluppate dal NIH e da Moderna Inc. Il vaccino a mRNA-1273 non è prodotto dal virus che causa Covid-19, ma è stato 'disegnato' in laboratorio per innescare la risposta immunitaria. Secondo le autorità sanitarie servirà comunque un periodo di tempo compreso tra un anno e 18 mesi per completare la sperimentazione di qualsiasi vaccino contro il coronavirus.