Negli USA testato sull'uomo il primo vaccino contro il coronavirus

Negli USA testato sull'uomo il primo vaccino contro il coronavirus

Al via oggi negli Stati Uniti il primo trial clinico sull'uomo su un vaccino contro il coronavirus pandemico.

Un volontario di Seattle ha deciso di sottoporsi all'esperimento, riferisce l'Associated Press. A farsi avanti come volontaria è stata una donna di 43 anni, Jennifer Haller, operation manager in una piccola società tech.

"Ci sentiamo tutti così impotenti". Le autorità sanitarie hanno spiegato che ci vorranno da un anno a 18 mesi almeno per validare ogni potenziale vaccino.

Quello avvenuto lunedì (17 marzo) è soltanto il primo esperimento di una serie che vedrà coinvolti in tutto 45 volontari, cui saranno iniettate due dosi nell'arco di un mese. Uno dei medicinali prodotti da Inovio Pharmaceuticals dovrebbe essere testato negli Stati Uniti, in Cina e in Corea del Sud ad aprile. Il vaccino non può causare Covid-19 ma contiene un codice genetico innocuo, copiato dal virus che causa la malattia. "Questa è una grande opportunità per fare qualcosa", ha detto Haller ad AP.