Morta l'attrice Lucia Bosè per coronavirus. L'annuncio del figlio Miguel

Morta l'attrice Lucia Bosè per coronavirus. L'annuncio del figlio Miguel

Secondo i media spagnoli, l'anziana attrice è morta di coronanirus.

Era bellissima. Lucia Bosé, scomparsa ieri a Madrid a 89 anni per una polmonite, aveva uno di quei volti indimenticabili, che lasciano il segno, tanto che il regista Luchino Visconti la notò al bancone della famosa Pasticceria Galli di Milano, quando era una commessa appena 15 enne. Aveva compiuto 89 anni il 28 gennaio scorso e, come riporta il quotidiano spagnolo El País, aveva contratto il coronavirus.

A dare l'annuncio è stato il figlio Miguel Bosé sui social, in un post accompagnato da una foto con la madre sorridente affacciata a una finestra blu come i suoi capelli: "Cari amici vi comunico che mia madre è appena venuta a mancare", ha scritto. Poco dopo ci sarebbe stata la vittoria a Miss Italia e sarebbe partita la sua carriera di attrice, con film come "Non c'è pace tra gli ulivi" (1950) di Giuseppe De Santis, ma soprattutto "Cronaca di un amore" (1950) di Antonioni per il quale fu anche "La signora senza camelie" (1953). Tra gli altri film in cui recitò, 'Cronaca di una morte annunciata di Francesco Rosi', 'L'avaro' di Tonino Cervi, 'Volevo i pantaloni' di Maurizio Ponzi e 'I Viceré' di Roberto Faenza. Dopo un lungo fidanzamento con Walter Chiari, conobbe il torero Luis Miguel Dominguín e si trasferì per sempre in Spagna sposandolo nel 1955 e diventato madre di Miguel, Lucia e Paola. Nel 2000 realizzò a Turégano il primo 'Museo degli Angeli' che mostra le riproduzioni degli angeli derivanti da ogni parte del mondo.