Milan, senti Suso: "Difficile costruire qualcosa così"

Milan, senti Suso:

Ed è per questo che lo spagnolo ha tutta l'intenzione di guadagnarsi la riconferma al Siviglia: "Vorrei rimanere qui, spero proprio che questo accada".

Suso, attaccante esterno del Siviglia arrivato in prestito dal Milan, durante la finestra invernale di calciomercato, si è concesso ai microfoni di 'AS' rifilando una bordata alla dirigenza rossonera: "Lì hanno avuto tre presidenti, vari allenatori, decine di giocatori. E' complicato iniziare qualcosa di solido. Ogni anno quando inizi è completamente diverso". Spero di poter giocare in Champions, sarebbe bello. E di vincere qualcosa, ovviamente. Per quanto riguarda le big, con lavoro, passione e intensità si accorciano le distanze. Ho un piccolo giardino e sto spesso con mio figlio. "Quando accadono queste cose però il calcio passa in secondo piano". "Mi dispiace perché qui mi stavo ambientando bene e Luis Enrique contava quasi sempre su di me verso gli Europei, ma prima di tutto c'è la salute delle persone".

Infine un pensiero alla città di Milano: "Non immaginavo tale impatto in Italia". A Milano so che non hanno neanche posti per i malati. "La famiglia di Musacchio, ad esempio, è partita per la Spagna una settimana fa e lui è rimasto da solo" ha aggiunto.