Lotteria scontrini, prima estrazione il 7 agosto

Lotteria scontrini, prima estrazione il 7 agosto

La riffa di Stato inizierà il 1° luglio, e possono parteciparvi i cittadini maggiorenni e residenti in Italia. Per ogni scontrino elettronico trasmesso all'Agenzia delle Entrate il sistema lotteria genererà un determinato numero di biglietti virtuali. Per i premi 'zero contanti' però sono già noti gli importi: il premio annuale sarà da 5 milioni di euro per il cittadino e da un milione di euro per l'esercente associato a quello stesso scontrino; i premi mensili saranno 10 da 100mila euro per i cittadini e sempre 10 da 20mila euro per gli esercenti; infine, i premi settimanali - sempre dal 2021 - saranno 15 da 25mila euro per i consumatori e sempre 15 da 5mila euro per gli esercenti. Le estrazioni saranno annuali e mensili (dal 2021 anche settimanali).

Coloro che saranno fortunati nella lotteria degli scontrini verranno avvertiti tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Sono pronte le regole per la 'lotteria degli scontrini': lo comunica l'Agenzia delle Entrate, che ha definito le istruzioni per partecipare e vincere al nuovo concorso a premi basato sullo scontrino elettronico e che funzionerà con codici lotteria e biglietti virtuali.

Per ottenere il codice lotteria bisogna inserire il proprio codice fiscale nell'area pubblica del "Portale Lotteria": sarà possibile farlo a partire dalle ore 12.00 del 9 marzo 2020, giorno di lancio della piattaforma. Il servizio online produrrà il codice lotteria anche in formato barcode, cioè codice a barre. Per partecipare alla lotteria - dettaglia il provvedimento - sarà necessario esibire al negoziante, al momento dell'acquisto e senza obbligo alcuno d'identificazione, il codice lotteria. Una volta generato, il codice potrà essere stampato su carta o salvato su dispositivo mobile (telefoni cellulari, smartphone, tablet, ecc.) e mostrato all'esercente.

L'esercente dovrà acquisire il codice lotteria tramite un lettore ottico collegato al registratore telematico e dovrà trasmettere i dati all'Agenzia delle entrate, in pratica come accade in farmacia con la Tessera sanitaria.

Dall'1 luglio entra in vigore la lotteria degli scontrini. Tutti i dati dello scontrino, compreso il codice lotteria e l'importo, vengono trasmessi con le specifiche riguardanti la spesa totale, la spesa pagata in contanti e la spesa pagata con strumenti elettronici.

Chi può partecipare? La lotteria è rivolta alle persone maggiorenni residenti in Italia che acquistano beni o servizi fuori dall'esercizio di attività d'impresa, arte o professione presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi. E ogni euro di spesa darà diritto a un biglietto.

Partecipando al concorso - sottolinea l'Agenzia - "si contribuirà in maniera attiva alla riduzione del gap tra l'Iva potenziale e quella incassata dallo Stato e al miglioramento dei servizi offerti alla collettività".

Più alto sarà l'importo speso, infatti, maggiore sarà il numero di biglietti associati all'acquisto, fino a un massimo di 1.000 biglietti virtuali (anche con una spesa superiore a 1.000 euro).

Nella fase iniziale della lotteria ci saranno estrazioni mensili con tre premi al mese, ognuno con vincite pari a 30.000 euro, e un'estrazione annuale che ammonta a 1 milione di euro. A partire dal 2021, inoltre, verranno attivate anche estrazioni settimanali.

Nel provvedimento si stabilisce anche l'entità dei premi.

La prima estrazione avverrà venerdì 7 agosto, mentre le estrazioni successive saranno effettuate ogni secondo giovedì del mese.

La guida dell'Agenzia delle Entrate concede anche un'anticipazione sulla lotteria cashless, ma specifica che ulteriori informazioni arriveranno con un futuro provvedimento, dopo aver ottenuto l'ok del Garante della Privacy.

Per incentivare l'uso della moneta elettronica sono previsti premi ancora più alti per chi paga con carta o bancomat.