Lega e Italia Viva in calo Fiducia in Conte al 51%

Lega e Italia Viva in calo Fiducia in Conte al 51%

Gli italiani che hanno mille pensieri, per lo più drammatici, in piena emergenza rispondono anche ai sondaggi politici. La Lega di Matteo Salvini al contrario continua il suo trend negativo già a novembre, calando di mezzo punto fino al 26,5%, col suo vantaggio sul PD ridotto ormai al 3,6%. A fronte delle polemiche innescate dalle opposizioni sull'operato del Governo in materia coronavirus, si è riaperta anche la battaglia politica su chi ha ragione e chi no. L'incontro di lunedì tra gli esponenti del Governo (Giuseppe Conte in testa) e i leader dell'opposizione di centrodestra non ha inaugurato una fase di più stretta collaborazione, come era probabilmente negli auspici del Presidente della Repubblica. La Supermedia dei sondaggi di questa settimana conferma le tendenze emerse di recente.

Farebbero poi registrare piccole variazioni positive, rispetto a due settimane fa, sia il Movimento 5 Stelle (+0,1%) che Fratelli d'Italia (+0,2%), ora rispettivamente al 14,4% e al 12,9%. In calo Renzi e Italia Viva.

In debole rimonta Forza Italia che con il suo 7% netto splende davanti al baratro che separa i primi 5 partiti italiani dal resto del gruppo, che in linguaggio ciclistico si potrebbe ben definire "la rete".

L'altra tendenza "emergente nell'emergenza" è quella che riguarda la popolarità del premier Giuseppe Conte.

Negli ultimi giorni si è parlato anche della durata dello stato d'emergenza in corso, caratterizzato da fortissime restrizioni alla libertà di circolazione e di spostamento. Lo rivela il sondaggio di Ixè sulle intenzioni di voto commissionato dal progamma Cartabianca su Raitre.