Italia, il ct Mancini: "Stavamo preparando gli Europei, poi...."

Italia, il ct Mancini:

Mi fa molto effetto vedere quello che sta accadendo, le persone che vengono a mancare ai propri cari, spero si risolva al più presto, è tutto terribile. Il calcio viene in secondo piano, dispiace che non si possa giocare ma oggi la cosa più importante è risolvere questa situazione. Ripresa allenamenti ad aprile? Ci sono squadre che sono state fermate da molto tempo, ma in 10-15 giorni si può riprendere da questa situazione anomala che nessuno ha mai vissuto. "Poi se si recupereranno le partite saranno veramente ravvicinate".

TAGLIO STIPENDI - "Non lo so. Altrimenti i giocatori anziché smettere a maggio lo faranno a luglio recuperando dopo", ha risposto a una domanda sull'annuncio del ct della nazionale di basket, Meo Sacchetti, che si è detto pronto a tagliarsi lo stipendio. "È difficile fare previsioni".

LE GIORNATE DI MANCINI - "Era un momento in cui ci stavamo preparando per gli Europei, studiavamo gli avversari, ora continuo a vedere delle cose per lavoro ma leggo anche un po', faccio un'ora di corsa sul tapis roulant o sulla cyclette".