Il fratello di Nouri: "E' tornato a casa, comunica con le sopracciglia"

Il fratello di Nouri:

L'annuncio lo ha dato il fratello Abderrahim nel corso di una trasmissione televisiva De Wereld Draait Door: "E' sveglio, mangia ma non si alza dal letto - le sue parole - riesce a comunicare muovendo le sopracciglia ed è consapevole di dove si trovi". Notiamo che gli piace quando guardiamo le partite. A volte si commuove e spesso sorride. Cerchiamo di prenderci cura di lui nel miglior modo possibile. Se crediamo che possa guarire del tutto? "Sarebbe un miracolo, ma certamente".

L'8 luglio del 2017 durante un'amichevole estiva tra l'Ajax e il Werder Brema Nouri si sente male, ha un problema serio, viene soccorso in campo, i medici cercano di rianimarlo con un defibrillatore, il problema è al cuore. Il giocatore improvvisamente si è accasciato a sul prato colpito da ictus. Qualche giorno dopo il club di Amsterdam ha comunicato che il giocatore aveva riscontrato danni cerebrali gravi e permanenti.

Alcuni suoi ex compagni hanno esultato sui social davanti alla notizia. Abdelhak Nouri, classe 1997, talento olandese di origini marocchine, si è risvegliato dal coma in cui era caduto quasi 3 anni fa. Notizia che farà felice l'attaccante della Roma, Justin Kluivert, molto legato al suo amico Nouri, tanto da indossare in maglia numero 34, in onore del suo ex compagno di squadra, nella sua prima stagione in giallorosso.