Haas conferma Fittipaldi e Deletraz come piloti di riserva

Haas conferma Fittipaldi e Deletraz come piloti di riserva

"Non vedo l'ora di sfruttare il ruolo che ho consolidato con il Team Haas la scorsa stagione" ha così concluso.

In questo periodo di stand-by (non solo della F1, ma dello sport in generale) ci si aspetta che il brasiliano e l'elvetico siano i rappresentanti della squadra nella prossima corsa virtuale fissata per il 5 aprile. Nel 2018 il nipote di Emerson è salito alla ribalta vincendo il titolo nella World Series 3.5 in quella che è stata poi l'ultima stagione della storia del campionato. "Diventare pilota ufficiale di riserva e per i test in Formula 1 per me rappresenta un nuovo passo avanti nel raggiungimento del mio obiettivo, vale a dire correre in F1", ha precisato il 22.enne ginevrino, figlio di Jean-Denis Delétraz, il quale a metà degli anni Novanta aveva disputato tre Gran permi al volante della Larousse e della Pacific Racing. Ma entrambi adesso faranno un passo avanti, supportando il team sia nella simulazione che in pista. "In Formula 1 non smetti mai di imparare, specialmente quando sei al volante o del simulatore o della vettura reale, cosa che ho fatto parecchio, avendo percorso oltre 2.000 km". "Ho fatto il mio debutto in un'auto di Formula 1 con la Haas e sono naturalmente entusiasta di aver sfruttato quell'opportunità, così come nel mio lavoro di simulatore della scorsa stagione, in un ruolo ufficiale come collaudatore e pilota di riserva". Ringrazio Gene Haas e Günther Steiner per avermi aggiunto al programma. Nel contempo parteciperà al campionato di F2 con il team Charouz Racing System.

Pietro Fittipaldi e Louis Deletraz continueranno a far parte del team Haas anche nel 2020. "Il vantaggio per me è che con la Formula 2 sarò in molti dei weekend di gara, so che mi vedranno correre e posso passare più tempo a incorporarmi con il team quando il calendario lo consente". Il loro lavoro nel simulatore è stato senza dubbio prezioso poiché abbiamo affrontato le nostre sfide la scorsa stagione e siamo entusiasti di continuare a presentare loro ulteriori opportunità per espandere le loro relazioni con il team nel 2020, quando potremo tornare al lavoro. "Non vedo l'ora che diano il loro appoggio a Romain Grosjean e Kevin Magnussen, e a tutto il team di ingegneri che lavorano con la Haas VF-20".