F1: Binotto, Ferrari disposta a correre anche a gennaio

F1: Binotto, Ferrari disposta a correre anche a gennaio

"Sono giornate diverse dall'ufficio, iniziano comunque alle 8 del mattino, lavoro al computer, ma almeno pranzo e cena in famiglia, una bella cosa". "Io credo sia un'ottima cosa, siamo entrambi maturi abbastanza da separare ciò che avviene in pista da ciò che siamo al di fuori delle corse".

Il contratto di Sebastian Vettel con la Ferrari scadrà alla fine del 2020, all'età di 32 anni e dovrà prendere la decisione riguardante il suo futuro: rimanere in Ferrari, cambiare squadra o lasciare la Formula 1, ma Bernie Ecclestone ritiene che non ha più molto senso restare in Ferrari e forse, dovrebbe aprire i suoi orizzonti verso la McLaren. Affrontando anche l'attualità e il difficile momento dovuto alla pandemia da coronavirus. Posso solo dire di prendere sul serio la cura di noi stessi e delle altre persone. Soprattutto, mantenere le distanze, lavarsi le mani.

"In questa situazione dobbiamo essere responsabili e non uscire".

Un tifoso gli ha chiesto se si vedrebbe come ingegnere, una volta smessa la tuta. "Dopo le scuole superiori, mi sarei iscritto alla facoltà di ingegneria e studiare meccanica". Spero, e credo che mi ci metterò, visto che sembra avremo ulteriore tempo libero. "Nel frattempo, è un'ipotesi che mi affascina". Consigli per un giovane Seb di prima della Formula 1? "Non mi darebbe alcun consiglio".

Qualche giorno fa aveva dichiarato che i due erano liberi di correre nel prossimo campionato. Quanto al casco preferito, "non saprei, ho avuto il casco in tantissime versioni nel corso della mia carriera. Sì, mi piace molto, e mi diverto a modificare il design nei dettagli, come ad esempio aggiungendo il Cavallino Rampante, il logo della Ferrari".