Emergenza coronavirus, la Federugby annulla la stagione 2019/2020

Emergenza coronavirus, la Federugby annulla la stagione 2019/2020

Questa mattina il Consiglio Federale della FIR ha stabilito per la terza volta nella storia il rinvio definitivo del campionato 2019/2020 a causa dell'emergenza Coronavirus.

"Non appena sarà possibile - ha concluso il presidente - riapriremo finalmente il nostro campo e torneremo ad allenarci e a giocare, riapriremo la club house e torneremo a bere una birra tra amici, abbiamo ancora molti traguardi da raggiungere e abbiamo intenzione di continuare a lavorare al meglio in vista anche della prossima stagione che vogliamo vivere sempre da protagonisti".

2' di lettura27/03/2020 - La stagione 2019/2020 della Mobility Pro Pesar Rugby termina qui. "Sicuramente ripartiremo più determinati di prima".

- tutelare la salute e il futuro dei giocatori di rugby di ogni età e livello del nostro Paese, delle loro famiglie e delle loro comunità. Il consiglio federale così ha deciso il tutti a casa, titolo di campione d'italia non assegnato per la stagione 2019-20, promozioni e retrocessioni ugualmente bloccate. Lo stesso consiglio federale sottolinea che si tratta di una decisione "che non ha precedenti" come peraltro non li ha la pandemia che ha investito il mondo. La ripresa dell'attività agonistica 2020/2021 sarà successivamente normata dal Consiglio e comunicata dal movimento.

- mostrare come il Gioco di Rugby sia pronto a rispondere eticamente alle condizioni complessive del Paese, duramente sfidato sul piano sanitario ed economico dalle vicende epidemiche attuali anche affrontando - come opportuna forma di condivisione - il sacrificio di una sospensione tanto incidente sull'attività agonistica nazionale.

Il Presidente e il Consiglio ribadiscono inoltre che l'attenzione della FIR è rivolta a club e giocatori - saranno varate misure di sostegno straordinarie.

Tale misure saranno approntate dal Presidente e dal Consiglio nelle prossime settimane, in coerenza con le indicazioni del Consiglio dei Ministri, del CONI e degli organi internazionali di cui la FIR è membra e con l'esigenza del mantenimento di una sostenibilità complessiva del bilancio federale.