Earth Hour 2020: Pomezia spegne la Torre Civica

Earth Hour 2020: Pomezia spegne la Torre Civica

E anche se non potrai far sentire la tua voce in piazza, potrai partecipare all'evento in maniera telematica, postando un video sui tuoi profili social con l'hashtag #EarthHour e #UnOraPerItalia.

L'Ora della Terra, o Earth Hour, quest'anno è ancora più importante: proprio ora gli scienziati stanno studiando la diffusione della pandemia nelle aree più inquinate e deforestate del pianeta.

Un'ora per la Terra, un'ora per l'Italia'. Earth Hour 2020 arriva però in un momento particolare, fortemente caratterizzato dall'emergenza legata al contagio da Covid-19 che impone a tutti i cittadini italiani e a quelli di moltissimi altri paesi misure di sicurezza straordinarie così come richiesto dai governi. Si tratta della più grande mobilitazione globale per contrastare i cambiamenti climatici, che invita le persone a spegnere la luce per un'ora con l'obiettivo di dimostrare, attraverso un gesto simbolico, un impegno concreto per la salute del pianeta. La parola chiave di Earth Hour quest'anno è "insieme". Ma questo non significa che comunque bisogna dimenticare che ci sono altre lotte da portare avanti. Insieme possiamo lottare contro il cambiamento climatico in atto che mette in pericolo la salute della terra così come la nostra salute di esseri umani.

"Desideriamo in ogni caso ringraziare - proseguono - i "Comuni della prima ora" che immediatamente hanno risposto all'invito: Roccasicura, che è stato il primo Comune ad aderire, Isernia, che è stata citata e ringraziata anche dal WWF Italia e che è stato il primo capoluogo di provincia; e poi tutte le altre Amministrazioni che avevano già colorato la mappa degli eventi nazionali: Campomarino, San Giacomo degli Schiavoni, Palata, San Martino in Pensilis, Castelbottaccio, Toro, Baranello, Sepino, Guardiaregia, San Polo Matese, San Massimo, Roccamandolfi, Macchiagodena, Isernia, Roccasicura, Pescopennataro".

Dalla prima edizione del 2007, che coinvolse la sola città di Sidney, l'ora di buio si è rapidamente diffusa in vari paesi del mondo, facendo spegnere piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo di Roma, il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, la Torre Eiffel di Parigi, la Piazza Rossa a Mosca, Il Ponte sul Bosforo a Istanbul. È questa l'iniziativa lanciata dal Wwf per domani, 28 marzo, alle 20.30.

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!