Covid: E' una mamma americana la prima a sperimentare vaccino

Covid: E' una mamma americana la prima a sperimentare vaccino

La donna, residente a Seattle, una delle città americane più colpite dall'emergenza, è diventata la protagonista di alcuni video che la ritraggono mentre si sottopone all'iniezione e che hanno immediatamente fatto il giro del web.

A MSNBC, intanto, ha spiegato che dovrà scrivere una sorta di diario giornaliero nel quale appuntare la sua temperatura corporea e soprattutto eventuali sintomi o effetti collaterali legati a un test che, se dovesse funzionare, potrebbe segnare la svolta nella lotta contro l'epidemia del coronavirus che sta mettendo in ginocchio tutto il mondo.

La Cina ha dato il via libera ai test di sperimentazione sulla sicurezza per l'uomo di un vaccino contro il coronavirus, irrompendo nella corsa per debellare la pandemia che ha causato oltre 7.000 morti nel mondo. "Per me è una sorprendente opportunità per fare qualcosa", dice nel video Jennifer Haller nell'attesa della prima iniezione al Kaiser Permanente Washington Research Institute.

"Ci sentiamo tutti così impotenti, questa per me è una straordinaria opportunità di fare qualcosa" ha detto. Jennifer, però, dovrà essere monitorata per 14 mesi.

Sono molto entusiasta di essere la prima persona, sono orgogliosa di me stessa, mi sento bene al momento. Lo studio mira a iscrivere un totale di 45 adulti sani in un arco di tempo di sei settimane. Obiettivo della sperimentazione pre-clinica è fornire i dati preliminari su efficacia e tollerabilità e si prevede di realizzarla in parte grazie anche alla collaborazione dell'Istituto Spallanzani di Roma, che condurrà esperimenti sulle cellule per verificare la capacità del vaccino di bloccare la replicazione del virus.