Coronavirus, protratti i termini dei versamenti fiscali previsti al 16 marzo

Coronavirus, protratti i termini dei versamenti fiscali previsti al 16 marzo

In arrivo congedi speciali e voucher babysitter per dipendenti o autonomi, con figli piccoli a casa da scuola.

La proposta della ministra riguarda due strumenti.

Sono in arrivo anche i congedi speciali per i genitori e i bonus per pagare le baby sitter. E ancora la possibilità di requisire presidi sanitari e beni mobili di qualsiasi genere. E ancora cassa integrazione estesa a tutti i settori insieme al reclutamento di nuovi medici militari.

Il decreto per l'emergenza Coronavirus con le misure economiche per un ammontare totale di 16-18 miliardi dovrebbe vedere la luce oggi o al massimo stasera. Ecco le prime indicazioni.

Il decreto era atteso per oggi, ma slitta a domani, e prevederebbe un "pacchetto famiglia" che include anche il bonus baby sitter.

Per chi ha figli disabili il congedo parentale è senza limiti di età. Ma l'estensione della sospensione dei mutui varrà solamente in caso di forte riduzione del lavoro a causa dell'emergenza, come si legge nel testo. Infine la terza idea è quella di garantire il pieno recupero delle somme relative a ogni giornata di lavoro. Nel caso di famiglie monogenitoriali in cui l'unico genitore fa parte del personale sanitario e tecnico il bonus sale a 1000 euro. La requisizione in uso può protrarsi fino al 31 luglio 2020.

MASCHERINE - L'obiettivo è comunque coinvolgere il più possibile l'opposizione, provando a sminare polemiche quotidiane come quella di Matteo Salvini che accusa la Protezione civile di non distribuire abbastanza mascherine e torna a puntare il dito contro gli sbarchi di migranti. Tale permesso dovrebbe essere retribuito in misura pari al 30% dello stipendio normalmente percepito. Il valore degli interventi dovrebbe ammontare a circa 10 miliardi di euro, come conferma il viceministro dello Sviluppo Economico Buffagni: "Abbiamo previsto 10 miliardi per la cassa integrazione straordinaria per aziende e sostegno lavoratori, genitori e partite Iva". Lo stato di quarantena equiparato a quello di malattia.

L'accordo sottoscritto, spiegano i sindacati, "consentirà alle imprese di tutti i settori, attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali e la riduzione o sospensione dell'attività lavorativa, la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro". Per quei dipendenti che si sono visti sospendere o ridurre l'attività a causa dell'epidemia, il decreto prevede che i datori di lavori possano presentare domanda per ottenere il trattamento ordinario di integrazione salariale o di accesso all'assegno ordinario per 'emergenza Covid-19' e per un periodo massimo di 9 settimane.

MUTUI FAMIGLIE. Sul fronte famiglia è attesa la moratoria di 18 mesi sui pagamenti delle rate del mutuo sulla prima casa i cassa integrati con una semplificazione dell'utilizzo del fondo Gasparrini. Prevista anche una moratoria per tutti i finanziamenti e le linee di credito del mondo delle imprese.

Il congedo parentale consiste in un periodo di astensione facoltativa dal lavoro concesso ai genitori affinché si possano occupare del bambino che è nei primi anni di vita. E' stato lo stesso ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ad annunciare la volontà, da parte del Governo di "posticipare una serie di adempimenti per venire incontro alle difficoltà dei contribuenti". La scadenza per i versamenti fiscali di lunedì prossimo è prorogata. Si valuta inoltre l'ipotesi di estendere a tutta Italia lo stop alle rate della rottamazione già prevista per le zone rosse.