Coronavirus, Pirelli dona 65 respiratori per la terapia intensiva alla Lombardia

Coronavirus, Pirelli dona 65 respiratori per la terapia intensiva alla Lombardia

Pirelli, che ha visto anche un membro del proprio team F1 inviato a Melbourne risultare positivo al Coronavirus, infatti, ha donato 65 ventilatori per terapia intensiva, 5.000 tute protettive per gli operatori sanitari e 20.000 mascherine alla Regione Lombardia alla quale sta fornendo anche ulteriore supporto nella lotta al Covid-19.

Le dotazioni mediche, che serviranno alla Regione Lombardia per supportare le strutture sanitarie, sono state messe a disposizione dalla Pirelli con la collaborazione di China Construction Bank. Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato dell'azienda milanese, ha scritto così nel comunicato: "In un momento di così grande difficoltà, vogliamo stare vicini alla nostra regione e al nostro paese".

Il governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana ha voluto ringraziare Pirelli per il sostegno e l'impegno nella battaglia contro il diffondersi del virus. Ringrazio in particolare Pirelli e Marco Tronchetti Provera per una donazione così significativa e preziosa.

Ammontano a oltre 7.000 le ore lavorative donate dai dipendenti Pirelli in Italia nell'ambito dell'iniziativa "Insieme per l'Italia, insieme per la ricerca" promossa dall'azienda, a supporto dell'emergenza coronavirus, per un controvalore di circa 220 mila euro, importo che sarà raddoppiato da Pirelli. "Dobbiamo dunque ringraziare tutti i nostri partners che ci hanno aiutati in questa iniziativa, per supportare il sistema sanitario in modo rapido ed efficace".

I fondi finora raccolti dall'iniziativa, che proseguirà nei prossimi giorni, sono destinati a sostenere l'acquisto di dispositivi per gestire l'insufficienza respiratoria di pazienti critici presso l'unità operativa di terapia intensiva dell'Ospedale Sacco, rafforzare il livello di sicurezza delle attività di assistenza e contribuire alla ricerca.