Coronavirus, nuovo contagio a Valfabbrica: otto casi positivi, tre ricoverati in ospedale

Coronavirus, nuovo contagio a Valfabbrica: otto casi positivi, tre ricoverati in ospedale

In totale salgono a 9134 i deceduti per coronavirus. Questi i dati - accertati alle ore 12 del 27 marzo, sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in Emilia-Romagna. Il totale dei contagiati raggiunge quota 66.414.

Sale invece con decisione il ritmo dei decessi: 969 rispetto ai 662 di ieri.

Da Piacenza a Rimini, continua senza sosta il lavoro all'interno della rete ospedaliera per attuare il piano di rafforzamento dei posti letto disposto dalla Regione.

Per quanto riguarda gli ospedali Covid, si conferma su Parma l'attivazione da parte dell'ospedale Piccole Figlie (ad oggi 25 posti letto Covid attivati sui 30 messi a disposizione) e della casa di cura Val Parma Hospital (ad oggi 22 posti letto Covid attivati sui 36 messi a disposizione). Negli ultimi giorni, invece, i dati appaiono più congruenti: sembra si sia superato il boom di crescita relativo soprattutto ad Ariano Irpino e pare che il trend si sia stabilizzato su una "curva logistica" (curva nera), ben lontano dalla crescita esponenziale (linea tratteggiata blu - la scala è semilogaritmica). Vuol dire che oltre alle mascherine, si rispetta il provvedimento anche attraverso soluzioni alternative come fazzoletti, sciarpe o foulard, "ma bisogna coprirsi per ridurre la possibilità di contagio". "Stiamo arrivando al livello di saturazione della terapia intensiva, nonostante la Regione Piemonte abbia raddoppiato i posti letto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

"Sarà necessario porre una grande attenzione sulla nostra residenza sanitaria protetta Muzi Betti - ha concluso Bacchetta - ospita 90 anziani, categoria particolarmente fragile davanti al Coronavirus, e dovrà essere monitorata in modo particolare e garantire più sicurezza possibile".