Coronavirus Italia, bilancio di lunedì 23 marzo: confermato trend in calo

Coronavirus Italia, bilancio di lunedì 23 marzo: confermato trend in calo

La Protezione Civile ha diffuso i dati aggiornati ad oggi (23 marzo), sugli ultimi aggiornamenti sull'emergenza Coronavirus in Italia.

Sono 3.780 i nuovi positivi al coronavirus.

Settimana decisiva in Italia: si invertirà il trend del Coronavirus?

A confermare la diminuzione del numero dei contagiati è intervenuto l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera: "Oggi si conferma il trend in calo, possiamo dire che è il primo giorno positivo, non è il momento per cantar vittoria ma finalmente vediamo una luce in fondo al tunnel".

Il commissario per l'emergenza Angelo Borrelli ha aperto la quotidiana conferenza stampa della Protezione civile sul contagio da coronavirus informando i mezzi di comunicazione che il numero dei morti nelle ultime 24 ore in Italia è stato di 651 persone, un numero sempre molto alto, ma inferiore a quello di ieri (che era stato di 793), che fa salire il totale nazi0nale a 5.476. E i contagiati sono complessivamente 50.418, con un incremento rispetto a ieri di 3.780: domenica l'incremento era stato di 3.957. Sono 11 i medici di famiglia deceduti, ad oggi, per l'epidemia di Covid-19. Dei totali attualmente positivi 3.204 sono ricoverati in terapia intensiva, circa il 6% del totale.

Complessivamente dall'inizio dell'epidemia sono stati svolti 275.468 tamponi, e i casi totali si attestano a 63.927 persone risultate positive sin dall'inizio della pandemia. Da questo screening risultano, purtroppo, altri undici positivi. A cimentarsi nel complesso calcolo teorico relativo all'elenco dei codici Ateco delle attività ritenute essenziali è uno studio congiunto Ires ed OpenCorporation. Lo dichiara il ministro della Salute, Roberto Speranza. L'aggiornamento è della Federazione nazionale degli Ordini dei medici.

Il direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità ha detto che la pandemia di coronavirus nel mondo accelera anziché rallentare, il numero dei contagiati ha superato quota 300mila.

Aumenta ancora il numero di contagi e di vittime in Spagna. In Totale i casi sono 33.089, dei quali 2.355 in terapia intensiva. Il Viminale cambia il modulo per l'autocertificazione inserendo le modifiche introdotte con l'ultimo Dpcm che ha vietato anche gli spostamenti per il rientro al proprio domicilio.