Coronavirus, il Sion licenzia 9 giocatori: tra loro anche l'ex rosa Kasami

Coronavirus, il Sion licenzia 9 giocatori: tra loro anche l'ex rosa Kasami

Tempi duri anche i calciatori ai tempi del Coronavirus. L'Associazione svizzera dei giocatori ha già presentato un reclamo contro la decisione del Sion. Come dichiarato al Blick, Constantin avrebbe addotto "motivi validi" e "causa di forza maggiore" per chiudere tutti gli accordi finanziari: "Siamo ormai privati delle nostre entrate e, inoltre, ci è proibito offrire loro il lavoro e per loro è vietato svolgere la propria professione". Perché erano in disaccordo con il provvedimento della società che è corsa ai ripari per limitare le perdite visto il blocco totale di tutto il calcio elvetico a tempo indeterminato. E' quanto successo anche all'ex Roma, Seydou Doumbia che fa parte del 9 giocatori del Sion allontanati. Il presidente del club svizzero ha infatti deciso di cacciare otto giocatori a causa dello stop del campionato.

Adesso si prevede un contenzioso per vie legali.