Coronavirus, Ceccardi e Centinaio in Spagna a reuperare italiani

Coronavirus, Ceccardi e Centinaio in Spagna a reuperare italiani

"Stiamo lavorando tutti insieme per riportare velocemente le migliaia di italiani trattenuti nei vari Paesi in giro per il mondo". Quindi, proprio nell'interesse della prevenzione del contagio, è utile che i turisti italiani all'estero rientrino a casa per fare la quarantena piuttosto che mettere a rischio altri Paesi dove il virus non è ancora arrivato o è ancora poco diffuso. "Il messaggio di questi giorni è chiaro, dobbiamo il possibile per aiutare chi si trova in difficoltà". "Noleggia un pullman per caricarci sopra 50 persone". Da qui i turisti italiani potranno raggiungere le loro città di provenienza: alcuni sono di Massa, Fucecchio, Firenze, Livorno. In pullman stiamo attraversando Italia - Francia - Spagna per recuperarli e riportarli a casa. Qualcuno ha spiegato alla Ceccardi che questo non è un giochino elettorale ma una pandemia e che tutti siamo chiamati a prendere il massimo delle precauzioni e a stare a casa? "Io sono rientrata dal Belgio nei giorni scorsi e non mi hanno neanche misurato la temperatura prima di salire sull'aereo e nessuno aveva le mascherine". Siamo in contatto con la Farnesina perché nessuno vuole infrangere la legge - prosegue -. "Vogliamo anche ringraziare i tour operator e le agenzie di viaggio con i quali siamo in stretto contatto e stanno lavorando giorno e notte per dare supporto a tutti". "Abbiamo avvisato il prefetto di Savona del nostro arrivo - dice Susanna Ceccardi - e anche il prefetto di Pisa e l'azienda sanitaria sono stati avvisati". Secondo il consigliere regionale del Pd "qui non si tratta di fare polemica politica ma di avere a cuore la salute delle persone: mentre da tutte le parti si moltiplicano gli appelli a restare a casa lei cosa fa?" Purtroppo anche in questi momenti difficili c'è chi farebbe di tutto per apparire sui media. "Invito Susanna Ceccardi ad avere maggiore rispetto per sé stessa e per gli altri".

Quante stupidaggini ci tocca leggere nei comunicati dei consiglieri regionali Antonio Mazzeo ed Alessandra Nardini.