Coronavirus: allenamenti in casa, Bologna solidale - Emilia-Romagna

Coronavirus: allenamenti in casa, Bologna solidale - Emilia-Romagna

"Ho fatto due guerre, vissuto le bombe: sarà mai un problema stare a casa?".

Il coronavirus è un mostro che sta mettendo in ginocchio l'intera Europa ma, ovviamente, ci sono soggetti più deboli che devono assolutamente evitare il possibile contagio. "Ma dopo mesi in ospedale senza neppure aprire una finestra, stare a casa con la famiglia per me è un privilegio", sottolinea Sinisa. E come la riempie la sua giornata: "Libri, internet, telefono, film, serie tv. c'è di peggio no?" Gli anziani non sono un numero, sono una risorsa.

Si passa poi al calcio: "Giusto stoppare gli allenamenti, il campionato andava anche fermato prima". Gli italiani sono geniali ma o gli imponi una cosa in modo netto o ti sfuggono ovunque.

"Mi aspetto che il campionato finisca - ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport l'ex Samp -". Intanto il club ha comunicato di aver messo le maglie di Orsolini e Palacio all'asta: un'asta che si concluderà venerdì 20 marzo alle 18 sulla piattaforma Charity Stars. Vivere il finale di stagione tutto d'un fiato con grande passione. Soffriamo ora e quando torneremo alla normalità, quella normalità sarà bellissima.