Come affrontare la quarantena? Grosjean e Vettel insegnano

Come affrontare la quarantena? Grosjean e Vettel insegnano

Romain Grosjean ha fatto luce su alcuni misteri riguardanti la notte della cancellazione del GP di Australia; e su come lui abbia scoperto che il Gran Premio australiano sarebbe stato annullato, prima dell'annuncio ufficiale. Alle 3 di notte stavo scambiando messaggi su WhatsApp con Sebastian Vettel.

"Le voci hanno iniziato a girare il giovedì sera" - ha affermato Grosjean in un'intervista a Kym Illman. "Nella notte tra giovedì e venerdì non ho dormito molto bene". Gli ho detto: 'Perchè sei sveglio?' E lui mi ha risposto: 'Vado all'aeroporto, non si terrà la gara è tutto cancellato'. "Io gli ho detto che non c'era nulla di ufficiale quindi ero all'erta". Lui ha replicato: 'La mia squadra mi ha detto che sono libero di andare e dunque me ne sono andato'. "Quindi alle 3-4 di notte di venerdì ho intuito che le cose non si stavano mettendo bene". La confusione sul destino della gara è continuata per diverse ore.

Le prime otto gare della stagione sono state annullate. Penso che il quadro generale sia molto più importante rispetto alle corse, anche se è molto strano essere a casa in questo periodo dell'anno.

Grosjean, parlando successivamente della situazione mondiale legata al Covid-19, ha detto: "Dobbiamo solo aspettare e vedere come si evolve la situazione".

"Non posso assimilare che siamo ad Aprile". A gennaio sono a casa, faccio l'allenamento, poi a febbraio vado a fare i test invernali e poi a marzo vado a correre.