Cellino: "Se Lotito vuole questo scudetto maledetto, lo prenda pure"

Cellino:

Resettiamo". Non manca, infine, una battuta nei confronti del presidente Lotito, convinto nel proseguire il campionato per poter provare, fino alla fine, ad aggiudicarsi il titolo di 'Campione d'Italia': "Lotito vuole lo Scudetto? . Due tecnici già esonerati, i cui preparatori sarebbero stati messi a rischio dal comportamento del patron dei lombardi. Oggi Cellino risponde, l'ha fatto ai microfoni del Corriere dello Sport.

"Ma quale ripresa, ma quale stagione da concludere, io penso all'anno prossimo, solo a quello". Quanto alla conclusione del campionato, Cellino è dell'idea che al netto di quel che sta succedendo non debba nemmeno essere contemplata: "La coppa, lo scudetto..." È convinto di avere una squadra imbattibile, lasciamogli questa idea. Siamo in tempo di guerra, e la gente specula anche su strumenti necessari: "ho comprato quindici respiratori per spedirli a Cagliari, 25mila euro a pezzo mi hanno chiesto, solitamente costano fra i 2500 e i 3800 dollari". Ha genitori, parenti, amici, conoscenti che muoiono ogni giorno eppure soffre terribilmente ma in silenzio. Diamoglielo. Ma dimentichiamoci il campionato. "Non me ne frega un cazzo..." Non bisogna pensare a quando si ricomincia, ma se si sopravvive. Realismo, signori. Questa è la peste. La stagione è andata e non lo dico perché siamo ultimi in classifica, ce lo meritiamo. Se qualcuno vuole questo scudetto maledetto, che se lo prenda pure. Abbiamo bruciato un terzo di stagione? Sui tagli ai calciatori: 'Via un terzo a stipendi, tv e tasse'. Il modo più facile per aggiustare le cose.

"Attacchi Lotito perché vuole far riprendere gli allenamenti, ma pochi giorni fa stavi facendo la stessa cosa", gli dice Ivan Zazzaroni, autore dell'intervista. Il preparatore dei portieri che era con Corini, ed è rimasto con noi, si è permesso di ricorrere all'associazione allenatori per sottrarsi al lavoro. Avevamo telefonato a 5 preparatori e nessuno si è degnato di rispondere, per quello siamo passati alle convocazioni scritte.