Briatore: "Avrei preso subito Leclerc al posto di Kimi"

Briatore:

Tornando invece al passato, Briatore vede un parallelismo tra la sua Benetton e la Red Bull: "Red Bull quando è entrata in Formula 1 ha copiato il nostro modello, non quello di Ferrari o McLaren".

Il 2018 è stato l'anno del debutto di Leclerc in Formula 1 con il team Sauber, mentre nella stessa stagione Sebastian Vettel e Kimi Räikkönen formavano la line-up della Ferrari, per poi invertire l'anno successivo il finlandese con il monegasco.

"Leclerc è giovane, ma ha grandi palle perché lo sta mostrando". Penso che se fossi in Ferrari, due anni fa avrei messo Leclerc in sostituzione di Räikkönen perché con Kimi non si andava da nessuna parte. "In quel momento avrei rischiato e messo Leclerc, che è un ragazzo molto, molto forte", ha detto Briatore sul podcast ufficiale della Formula 1.

Un pilota che lui stesso ha contribuito a far entrare nell'olimpo dei grandi, più volte accostato ad un altro che nel 2020 (quando e se si partirà) potrà eguagliarlo nel numero di Mondiali vinti. "È fantastico nel modo in cui sorpassa, nel modo in cui è lotta". Ora, è di meno, la competizione. La competizione è inferiore a prima. Per Hamilton, ancora una volta, nessuno gli ha messo reale pressione: "può andarsene". "Quando qualcuno si è avvicinato a Schumacher, hanno fatto un errore". Anche Fernando Alonso lo faceva, è normale se qualcuno ti pressa. Hamilton è veramente fantastico, un pilota super, ma vince facendo un po' il tassista.

Pertanto, sottolinea che, per lui, Hamilton e Verstappen sono i migliori piloti della griglia. "Chiedendosi chi sia meglio, se Schumacher o Alonso, è come domandarsi se Messi o Ronaldo sia il calciatore più forte".

L'imprenditore, che di recente ha confessato di aver contratto il coronavirus e di essere guarito, ricorda la gara di Imola del 2005 per descrivere la grandezza dei due piloti: "Ricordo la gara di Imola del 2005, Fernando vinse e Michael finì in seconda posizione". Michael ha sempre rafforzato e incoraggiato la squadra al massimo. In quella gara i due campioni avevano prestazioni molto simili. Michael rimase bloccato alle spalle di Fernando per 15-20 giri e non commise errori, così come Fernando. È stata una gara brillante.