Verona, Dimarco: "Non potevo sperare in un esordio migliore contro la Juve"

Verona, Dimarco:

Eravamo ad un livello basso, cercavamo gli esuberi, e anche così facevamo fatica a pagarli. Devono stare molto attenti, non abbassare la guardia e ottenere la salvezza. Fisicamente sto bene, all'Inter si lavorava tanto, sono un ragazzo cui piace trascinare i propri compagni e mettere tutto in campo. Il croato, a 44 anni, si sente pronto per nuovo sfide e le alternative non mancano: anche l'Atalanta, qualora Gasperini dovesse cadere in tentazioni, ne sta seguendo il lavoro. Il resto conta meno.

Il presidente dell'Hellas Setti ha un'opzione per rinnovare il contratto di Juric, ma si sta rassegnando sempre di più all'idea di perdere quello che a tutti gli effetti è il suo top player.

Sui singoli: "Borini? Per certe partite va bene lui, in altre va bene una punta classica".

LE CONDIZIONI DI PAZZINI E BADU - "Badu deve ritrovare il ritmo, per il Pazzo penso sia una piccola lesione sul polpaccio, vogliamo vedere ma domani non ci sarà". Salcedo non è al massimo, ma sta crescendo ed inizio a vederlo come prima. Se incassi 100, 80 li metti per creare un futuro a lungo termine. "Questa è una stagione che serve per porre le basi per il futuro".