Riki attacca un critico dopo una recensione: "brutto, checca e frustrato"

Riki attacca un critico dopo una recensione:

Riki commenta con un insulto omofobo il post su Instagram di Davide Misiano, soprannominato Il prof di latino di All Together Now, in cui criticava la canzone con la quale il 28enne ha partecipato al Festival di Sanremo. In una recensione per AllMusicItalia Misiano scriveva: "Abbiamo smarrito i soggetti e abbiamo capito meno del monologo della Leotta. Quindi tracciamo tutto con penna rossa, suggerendo: trova pace, con la sintassi e con la vita". Successivamente ha cancellato il commento ed è stato riempito di polemiche dal web. L'ex allievo di Amici ha deciso di sfogarsi, lanciandosi contro la Giuria Demoscopica del Festival, che secondo lui non ha le competenze per giudicare i cantanti in gara: "Chi c***o sono questi della Demoscopica?" Sono bello e intelligente.

Nato a Segrate nel 1992, Riki - alias Riccardo Marcuzzo - ha sempre mostrato una spiccata passione per la musica e la recitazione, tanto da partecipare ai casting di Amici portando un brano scritto da lui stesso e intitolato Una calza sì una calza no. Andate in crisi voi brutti e "intellettuali". Tu sei pure checca e le checche per definizione sono frustrati. Quanto a grammatica, se usi questo linguaggio, probabilmente non conosci quella del pensiero.

Una reazione del genere non è di certo passata inosservata, suscitando reazioni negative e molte accuse di omofobia rivolte al cantante. Quest'ultimo è uno dei tanti dettagli che hanno consolidato la fama di Riki come icona di stile e di bellezza al di la dei suoi meriti musicali.