Primo morto per Coronavirus in Italia, nuovi contagi in Lombardia e Veneto

Primo morto per Coronavirus in Italia, nuovi contagi in Lombardia e Veneto

Sono queste le cifre diffuse da Assoviaggi Confesercenti relativamente all'impatto dell'epidemia del nuovo coronavirus sul turismo in Italia. La notizia è stata confermata poco fa dal governatore del Veneto, Luca Zaia. Il primo decesso causato dal virus cinese si è registrato in serata, intorno alle 22.45, in Veneto, all'ospedale di Schiavonia, in provincia di Padova, dove è spirato uno dei due pazienti risultati positivi al coronavirus. La stessa fonte, infatti, rivela che in realtà l'uomo "era stato ricoverato già da una decina di giorni per precedenti patologie". È un 38enne originario di Castiglione d'Adda e residente a Codogno, ricoverato all'ospedale dello stesso comune, in terapia intensiva, in prognosi riservata. Un'équipe dell'ospedale Sacco di Milano, specializzato nella cura delle malattie infettive, è intanto atrrivata all'ospedale di Codogno per di capire se il paziente è trasferibile. A chi rientra dalle zone a rischio viene consigliato di contattare gratuitamente il numero di pubblica utilità 1500 del ministero se nelle due settimane successive al ritorno si dovessero presentare sintomi come febbre, tosse, mal di gola e difficoltà respiratorie. I contagiati sono stati isolati in ospedale, si attendono ora altri esiti di un secondo test a cui sono stati sottoposti.

Sono 16 i casi di coronavirus in Italia. Il focolaio di Covid-19 emerso in Lombardia spaventa, ma non bisogna lasciarsi prendere dal panico.

Primo morto per Coronavirus in Italia, nuovi contagi in Lombardia e Veneto
Primo morto per Coronavirus in Italia, nuovi contagi in Lombardia e Veneto

Dall'indagine inoltre emerge che sono 2.530.000 gli italiani che, invece che rinunciare a partire, hanno semplicemente scelto di cambiare destinazione.