Prete choc: "Pedofilia non uccide nessuno"

Prete choc:

"La pedofilia - ha sottolineato il prete - non uccide nessuno, l'aborto lo fa". Con queste parole il sacerdote ha voluto difendere la sua decisione di escludere dalle funzioni religiose della sua parrocchia 44 deputati e senatori che avevano votato a favore di una legge pro-aborto.

Il reverendo Bucci si è dichiarato sorpreso dello scandalo suscitato da una decisione che, dichiara, non si basa su regole nuove bensì da sempre appartenenti al catechismo: sostenere l'aborto è, infatti, apertamente in contrasto con la dottrina cattolica. Sul caso è intervenuto anche il vescovo di Providence, Thomas Tobin. Bucci ha quindi rimarcato come che il numero dei bambini abusati sia inferiore a quello degli aborti, per poi aggiungere "che non significa che l'abuso non sia una cosa orribile".

Gli abusi, ovunque e in qualsiasi momento, causano danni duraturi, a volte permanenti e devastanti alle vittime sopravvissute, alle loro famiglie e all'intera comunità.

Un articolo pubblicato oggi, 13 febbraio 2020, su Notizie.it riporta un'affermazione di Don Richard Bucci, sacerdote di una chiesa del Sacro Cuore di West Warwick, nel Rhode Island, che avrebbe detto: "La pedofilia non uccide nessuno, l'aborto sì". Ovviamente si è aperto negli Usa un dibattito sdegnato per la frase indecente del sacerdote - pronunciata durante un'intervista concessa a Nbc 10 News, una televisione locale - ma il ragionamento è indicativo: spesso quando qualcuno affianca due elementi che non c'entrano tra loro, arrivando a ribaltare la realtà, è perché cerca di giustificare qualcosa di assolutamente ingiustificabile. In seguito, inoltre, con Bucci aveva rincarato la dose sostenendo la pedofilia.

Voci ferite a cui hanno rubato l'infanzia. "Ce ne sono molti altri che non sono mai riusciti a farsi avanti".