Oscar: Brad Pitt miglior attore non protagonista

Oscar: Brad Pitt miglior attore non protagonista

Brad Pitt si è aggiudicato l'Oscar come Miglior Attore Non Protagonista per Once upon a time in Hollywood. Hollywood, diretto da Quentin Tarantino.

In un'intervista a Variety prima della cerimonia degli Oscar, Pitt ha dichiarato: "Storicamente, sono sempre stato molto incerto sui discorsi, come se mi rendessero nervoso".

Pitt ha continuato nel backstage: "é stata una corsa davvero speciale, è una comunità che amo, ci sono amicizie che ho stretto da 30 anni e ci tengo davvero tanto". Sei originale, davvero unico. "Sapete, voglio anche dire, è il momento di dare un po' d'amore ai nostri coordinatori degli stuntman e al nostro cast di stuntman".

Pete ha dedicato il premio ai suoi sei figli.

Brad Pitt è stato uno dei protagonisti assoluti al Dolby Theatre di Los Angeles. Grazie, questo è incredibile, veramente incredibile. Grazie all'Academy per questo onore tra gli onori. Mi hanno detto che posso avere solo 45 secondi quassù, che è 45 secondi in più rispetto a quello che il Senato ha dato a John Bolton questa settimana.

Penso che forse Quentin ci farà un film.

"Il cinema sarebbe triste senza di te". Per me, si tratta solo di mettersi a proprio agio di fronte ad una massa di persone. E per il resto del cast e della troupe, il grande cattivo Bob Richardson, Robert Garcia, Richie, il mio uomo Mike Moh.

A questo punto, Brad ha ripercorso in poche battute la sua carriera ricordando gli esordi di quel sogno hollywoodiano diventato realtà: "Sapete, sono sbalordito". Durante l'intera cerimonia, il cinquantaseienne attore dell'Oklahoma è stato seduto di fianco a Leonardo DiCaprio, suo migliore amico e collega nell'ultima pellicola del regista di Knoxville. "Quest'Oscar è per i miei bambini, faccio tutto per voi, vi adoro".

Classe 1992, nasce in un piccolo paese in provincia di Reggio Calabria, ma vive a Roma da circa dieci anni. Ha frequentato il Master in Giornalismo della Lumsa.