Napoli-Lecce, Casarin attacca Giua: Irretito? Ci sono altri lavori!

Napoli-Lecce, Casarin attacca Giua: Irretito? Ci sono altri lavori!

Minuto 73 di Napoli-Lecce. Che può arrivare dal dischetto, perché Donati sgambetta Milik a pochi passi dalla porta al termine di un'azione piuttosto confusa. "Si era irretito? Se un arbitro ha il carattere di irretirsi, ci sono tanti altri lavori". Lo storico ex arbitro Paolo Casarin, intervenuto ai microfoni de 'La Domenica Sportiva', ha analizzato così l'accaduto: "Era a 16 metri, non poteva vedere quel contatto".

La gara si conclude poi sul 3-2 a favore del Lecce e il Napoli recrimina per la decisione di Giua, che avrebbe potuto portare i partenopei al momentaneo pareggio. E dopo il 90' è il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, scuro in volto, a presentarsi davanti alle telecamere di 'Sky Sport' per commentare la decisione arbitrale. Magari non sarà una sospensione punitiva, forse verrà dirottato a qualche ruolo di secondo piano, ma le linee guida del Var sono chiare e a inizio novembre a Roma fu decivo che i contatti bassi in area di rigore bisogna andare a rivederli. Questa è una cosa che non possiamo accettare. Nel calcio ci sta vincere, perdere o pareggiare: non è quello il problema. A livello societario non possiamo accettare che ci sia un var e che non vanno a vederlo.

Poi Giuntoli ha concluso il suo intervento sugli obiettivi del Napoli.