MotoGP | Maverick Viñales 'saluta' i test in Qatar col miglior tempo

MotoGP | Maverick Viñales 'saluta' i test in Qatar col miglior tempo

"Qui sono un po' più indietro".

Così, la classifica dell'ultima giornata vede al comando lo spagnolo della Yamaha ufficiale seguito da Franco Morbidelli, staccato di soli 33 centesimi a dispetto di una dotazione tecnica inferiore. "Stiamo provando cose dell'anno scorso, ma anche di due/tre anni fa". Fabio Quartararo (quarto) impiega la maggior parte delle sue sessioni per lavorare in ottica passo gara, mentre Valentino Rossi chiude solo dodicesimo, ma la sua giornata può essere considerata positiva: il pesarese è uno dei più brillanti nella fase centrale della giornata, restando sul passo di Quartararo, prima di cadere e rovinare tutta la parte finale del lavoro. "Manca ancora un po' di velocità, ma ci sono aspetti positivi nella nuova moto" ha sintetizzato il 46, atteso a una stagione di verifica: a metà campionato dovrà infatti decidere se proseguire anche nel 2021. Il fratellino Alex, invece, non è andato tanto bene, facendo registrare il penultimo tempo dopo essere finito a terra due volte, alla curva sette e più tardi alla 10.

E Marquez? Oggi ha usato la vecchia moto.

Problema sottolineato anche dai piloti Ducati che faticano a trovare un bilanciamento adeguato nonostante le tante novità portate in pista (tra cui un sistema di controllo dell'assetto e un'innovativa aerodinamica). Tengono tutti d'occhio invece il passo di Maverick Viñales, che al momento si mostra come il più competitivo.

Continua a stupire anche la Suzuki, nuovamente in grado di restare ai vertici grazie a entrambi i suoi piloti. Non è male, anche se come ho già detto non dà grossi miglioramenti. Contento pure il velocissimo Quartararo (terzo miglior tempo della tre giorni di Doha) che ha trovato ulteriori conferme dopo l'ottimo esordio nei test della Malesia.

Tra le due promesse della Yamaha tragata Petronas, stavolta a brillare è stato l'italiano Morbidelli, quinto, mentre Quartararo stavolta si è dovuto accontentare dell'ottavo tempo.