Milan, senti Leao: "Un onore essere qui. Ibrahimovic? Come un fratello maggiore"

Perché i vertici rossoneri - così come l'allenatore - considerano Rafael Leao un potenziale campione.

Come evidenzia La Gazzetta dello Sport, oggi il croato è il titolare e Leao la riserva. Ma in questo Milan gli scenari e le condizioni possono mutare rapidamente (è già successo più volte). L'attaccante portoghese si è raccontato e ha parlato della sua prima stagione in maglia rossonera. È un grande onore per me essere qui.

"Dentro al campo sono imprevedibile, ma fuori sono un ragazzo timido a cui piace riposare e dormire". Il Portogallo? È il mio paese, indossare questa maglia per me è un motivo di orgoglio perché ho lavorato molto per arrivarci.

Sul sogno di fare il calciatore: "Mi è sempre piaciuto il calcio, ma quando sono andato allo Sporting ho capito che poteva diventare il mio sogno". Con lui si sente la differenza.

Sulla passione per i videogames: "Ci gioco con i miei amici, ma anche con i compagni di squadra".

Sul giocare a San Siro:"Non mi aspettavo di esordire nel derby. Non mi sarei mai aspettato di arrivare in rossonero così presto, sono felicissimo", ha concluso Leao ai microfoni di Milan TV. In campo è duro ma fuori è sempre molto divertente.