Manchester City, stangata dalla UEFA | Due anni fuori dalla Champions

Manchester City, stangata dalla UEFA | Due anni fuori dalla Champions

"Nel dicembre 2018, il capo investigatore della UEFA ha anticipato pubblicamente il risultato e la sanzione che intendeva imporre al Manchester City - scrive il club nella nota pubblicata sui profili social - anche prima di iniziare qualsiasi tipo di indagine".

La Camera dei giudici ha imposto misure disciplinari al Manchester City Football Club stabilendo che sarà escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club nelle prossime due stagioni (vale a dire le stagioni 2020/21 e 2021/22) e pagherà una multa di 30 milioni di euro. La Uefa avrebbe optato per questa punizione in seguito ad una presunta violazione dei controlli da parte del club inglese tramite la sponsorizzazione di Etihad. Perciò la UEFA non rilascerà ulteriori commenti su questa decisione in questa fase. La decisione della Adjudicatory Chamber è soggetta a ricorso al Tribunale Arbitrale per lo Sport (TAS).

Il FFP, introdotto nel 2011 con l'obiettivo di incoraggiare le squadre di calcio di tutta Europa a non spendere troppo per i salari dei giocatori, limita la quantità di denaro che i proprietari dei club possono versare per coprire le perdite.

Calciomercato Juve Guardiola
Josep Guardiola

È un bombazo che rischia di diventare fracaso per il Manchester City.

La reazione del Manchester City non s'è fatta attendere. "Se il Manchester City Football Club esercita tale diritto, l'intera decisione motivata della Camera giudicante non sarà pubblicata prima della pubblicazione del premio finale da parte del CAS". "La società ha sempre sottolineato il bisogno di cercare un organo indipendente e un processo per giudicare in modo imparziale l'intero corpo di prove inconfutabili a sostegno della propria posizione".

Pesantissima notizia per il Manchester City di Pep Guardiola. Il club ha presentato formalmente ricorso.